Soppressata di cinghiale


La Soppressata di cinghiale è un prodotto originario della Maremma Grossetana e del Casentino: territori legati alla tradizione delle battute di caccia.

Descrizione del prodotto

La soppressata di cinghiale ha lo stesso aspetto di quella di maiale, come forma e dimensioni (circa 2 – 2,5 Kg). Il colore è invece più scuro, dato dalla carne selvatica, e per lo stesso motivo il sapore è molto più intenso ed accentuato.

Cenni storici

La ricetta della soppressata di cinghiale è stata recuperata da una norcineria in provincia di Pisa grazie ai racconti di vecchi norcini della Maremma e da vecchi fattori e guardiani delle riserve di caccia.
Un tempo veniva prodotta in occasione dell’uccisione del cinghiale dopo le battute di caccia. Dell’animale non si poteva buttare via niente e la parte più saporita, la testa, era l’unica che si prestava ad essere bollita.


Ristoranti
FonteAllaVenaSiena
Fonte alla Vena

Via Dante Alighieri, 137 - SAN QUIRICO D'ORCIA

nandone2
Antica Osteria di Nandone

via del giogo 3 Scarperia - SCARPERIA SAN PIERO A SIEVE


Tipologia prodotto
Pat
Categoria
Carni (e frattaglie) fresche e loro preparazione
Zona di produzione

La ricetta è stata ripresa da una norcineria in provincia di Pisa ma la produzione è originaria della Maremma Grossetana e del Casentino.


jQuery('#popmake-89585') .on('pumBeforeClose', function () { var $iframe = jQuery('iframe', jQuery(this)), src = $iframe.prop('src'); $iframe.prop('src', '').prop('src', src.replace('?autoplay=1', '')); });