Pomodoro stella


Categoria:
Prodotti vegetali allo stato naturale o trasformati;

1. Denominazione del Prodotto:
Pomodoro stella

2. Sinonimi:
Pomodoro pesciatino o del Morianese

3. Descrizione sintetica del prodotto:
Il pomodoro stella è costoluto e leggermente appiattito; ha colore rosso intenso. È molto saporito ed ha una buona consistenza. Le pezzature si aggirano sui 150-200 gr. La produzione va da giugno a ottobre.

4. Territorio interessato alla produzione:
Pescia, provincia di Pistoia e provincia di Lucca.

5. Produzione in atto:
r scomparso r a rischio r attivo

6. Descrizione dei processi di lavorazione:
s Produzione del seme in azienda: selezione dei pomodori sani dei primi palchi e loro strizzatura; i semi vengono messi ad asciugare e conservati in barattoli di vetro
s Semina in semenzaio intorno alla fine di aprile-primi di maggio
s Copertura in tunnel delle giovani piantine
s Trapianto manuale intorno al 10 giugno
s Aratura leggera (circa 35-40 cm)
s Utilizzo di canne per il sostegno
s Trattamenti antiparassitari e concimazioni standard
s Cimatura verso la metà di agosto
s Produzione di circa 6-7 kg di pomodori per pianta (circa 5 palchi)
s Raccolta manuale una decina di giorni prima della maturazione e imballaggio in ceste di vimini

7. Materiali, attrezzature e locali utilizzati per la produzione:
s Seme e piantine autoprodotte in azienda
s Semenzaio e tunnel per l’ottenimento delle piantine
s Canne per il sostegno
s Prodotti per i trattamenti parassitari e la concimazione standard
s Ceste di vimini per imballaggio
s Cannicci per lo stoccaggio

8. Osservazioni sulla tradizionalità, la omogeneità della diffusione e la protrazione nel tempo delle regole produttive:
La tradizionalità del prodotto è costituita dalla particolarità della cultivar: il pomodoro stella è famoso per la consistenza, per la forma originale e per il sapore ricco; si presta ad essere consumato fresco sul pane. Ottimo anche per le conserve, non perde in acqua e il profumo è persistente.
Una volta, dopo la raccolta, si usava imballare i pomodori in ceste di vimini e stoccarli in stalle sulla paglia. A Pescia erano appoggiati sui cannicci. La gelosa autoproduzione delle sementi garantisce il mantenimento delle caratteristiche dell’ecotipo autoctono. Viene consumato nel brodo, nei minestroni e in insalata.

9. Produzione:
Nella provincia di Pistoia il pomodoro stella è un prodotto che sta ormai scomparendo, molti addirittura ne ignorano l’esistenza. La produzione non è quantificabile. Nella zona di Lucca, invece, la situazione è migliore e si stima una produzione media annua di circa 750 quintali con un solo produttore significativo. La vendita avviene ai negozianti locali o direttamente a privati in azienda. Da non confondere con lo Stella-Pizza che si trova comunemente in commercio.