Pomodoro quarantino


Il Pomodoro quarantino (chiamato spesso Pomodoro antico nostrale), presente nelle provincie di Arezzo e Firenze, è un pomodoro seriamente a rischio di estinzione e utilizzato solo per il consumo familiare.

Descrizione del prodotto

Il Pomodoro quarantino è un pomodoro precoce, la cui produzione però dura a lungo. Molto diffuso nel passato, oggi è realmente a rischio di estinzione.

Cenni storici

Sembra che il nome “quarantino” nella zona di Cavriglia sia utilizzato come sinonimo di fiorentino, ma esso non è costoluto-grinzoso come il primo. O forse sta ad indicare che si tratta del vecchio pomodoro nostrale detto appunto “Pomodoro antico nostrale”.
Il Pomodoro quarantino non è citato, sotto questo nome o come antico nostrale (toscano), nel registro nazionale delle varietà commerciali.

Per la precocità, la bassa vigorosità, la forma (appiattito, leggermente costoluto), il colore chiaro (Ronchi, 1999) ed il gusto del frutto ricorda forse la cultivar Marmande, che Ciufolini (1971: 327) indicava destinata soprattutto per il consumo locale, e dalla quale differisce però per la scarsa resistenza al trasporto.

Ricette e tradizioni

Questa varietà di pomodoro, ottima per la preparazione delle conserve, pur essendo ricordata da tutti gli agricoltori, purtroppo è stata conservata solo da pochi ed è limitata al circuito del consumo familiare.



Tipologia prodotto
Pat
Categoria
Prodotti vegetali allo stato naturale o trasformati
Zona di produzione

Il Pomodoro quarantino è tipico delle provincie di Arezzo e Firenze (terreni sciolti del Valdarno fiorentino ed aretino).