lunedì 4 Ottobre 2021


È ormai ai nastri di partenza l’edizione “zero” di Valdambra da Vivere, un weekend lungo all’insegna di sport, natura ed enogastronomia che animerà tutto il territorio. Tre saranno le iniziative che si svolgeranno in contemporanea.

Per gli sportivi c’è Valdambra Ultratrail, l’evento sportivo nazionale di Trail Running organizzato dal Gruppo Ricerche Storiche di Badia Agnano in collaborazione con WeLoveInsulina Team ASD che, con le distanze di 14-28-55 chilometri, metterà a dura prova la capacità degli oltre 500 atleti che arriveranno da tutta Italia. La novità 2021 è il Plus Ultratrail, un anello di 125 chilometri con otto punti di ristoro che toccherà i luoghi più suggestivi della Valdambra.

Per gli amanti della natura Valdambra Trekking, in collaborazione con l’Associazione per la Valdambra, propone un’escursione ad anello, con partenza e ritorno a Badia Agnano, che attraverserà i borghi di Castiglion Alberti, Capannole e Villa. Al termine è prevista una visita guidata dell’Abbazia di Badia Agnano.

Infine, per gli appassionati di enogastronomia, Valdambra Wine&Food propone degustazioni di vino, birra, olio e prodotti tipici toscani come salumi, pane e tartufo; cantine, ristoratori, strutture agrituristiche e produttori del Comune di Bucine saranno i protagonisti di questo fine settimana all’insegna del gusto, in sicurezza e nel pieno rispetto della normativa anticovid. 

L’evento Valdambra Wine&Food è inserito nel progetto regionale “Vetrina Toscana”, l’intervento di promozione integrata dei prodotti regionali di qualità e del commercio alimentare che promuove ristoranti e botteghe alimentari che utilizzano i prodotti del territorio, nonché i produttori veri e propri. La Camera di Commercio di Arezzo – Siena sostiene l’iniziativa con un cofinanziamento nell’ambito del progetto Vetrina Toscana, per le attività svolte nel territorio di propria competenza; di queste, il progetto denominato “Valdambra Wine&Food” vede il Comune di Bucine, in collaborazione con Strada del Vino Terre di Arezzo, Confesercenti e Confcommercio dare vita ad un evento diffuso nel suggestivo e bellissimo territorio della Valdambra.

“Bucine come molti altri centri della nostra provincia – sottolinea il Segretario Generale dell’Ente Marco Randellini – riesce a coniugare una forte presenza di attività imprenditoriali, dinamiche e particolarmente innovate, con la bellezza di un territorio ancora intatto e per questo particolarmente attrattivo. Ed è questo il filo conduttore del progetto Vetrina Toscana che, operando con piccole e medie imprese di vari settori (commercio e turismo, produzione agricola, artigianale e manifatturiera) intende creare un legame sempre più stretto tra le stesse imprese e l’offerta culturale e artistica del territorio.“

“L’iniziativa Valdambra da Vivere – sostiene il Dr. Saverio Luzzi Presidente della Strada del Vino Terre di Arezzo –  è dimostrazione dell’importanza del fare sistema per sviluppare nuove economie e rendere concreta la rete di promozione territoriale. Per la Strada del Vino di Arezzo la collaborazione con il Comune di Bucine che va avanti da anni è una collaborazione importante ed è la prova che creare reti strategiche tra il settore pubblico e quello privato per promuovere la conoscenza e l’immagine del territorio attraverso i prodotti enogastronomici e culturali sia la soluzione vincente”

“Valdambra di Vivere”-  commenta  Lucio Gori  per Fiepet Confesercenti-  crediamo fortemente che rappresenti una manifestazione che avrà la grande capacità di promuovere in maniera integrata il territorio, le imprese sia della ristorazione che della filiera produttiva e chiaramente in primis i prodotti, che durante la tre giorni saranno di volta in volta protagonisti degli appuntamenti. Ci auguriamo che siano tanti i visitatori, gli sportivi magari con le loro famiglie ed accompagnatori  che vorranno approfittarne.” 

“Questo evento è un chiaro segno di ripartenza che porterà benefici alle nostre imprese, dalla ristorazione alle aziende agricole presenti nel territorio – commenta Roberta Soldani, delegata di Confcommercio Valdarno – Gli imprenditori hanno accolto piacevolmente questa iniziativa che auspichiamo sia la prima di una lunga serie: siamo certi, infatti, che Bucine e la Valdambra avranno una ricaduta positiva sul tessuto economico, forti del grande numero di iscritti alla gara e dell’attrattività delle nostre cantine inserite in un paesaggio straordinario”.  

“Il turismo abbinato all’enogastronomia può diventare un settore importante dell’economia locale – dichiara il Sindaco Nicola Beninisoprattutto se nella promozione del territorio e degli eventi si uniscono le forze di operatori, strutture ricettive, ristoranti, associazioni e pro loco, l’offerta diventa più ricca e attrattiva. L’evento “Valdambra da Vivere” è frutto di programmazione, condivisione e promozione in modo integrato di un territorio e dei suoi prodotti;sono convinto che questo possa essere uno strumento efficacie per promuovere Bucine e la Valdambra come destinazione turistica”.

Il programma dettagliato può essere consultato nel sito www.visitvaldambra.com




Potrebbe interessarti

jQuery('#popmake-89585') .on('pumBeforeClose', function () { var $iframe = jQuery('iframe', jQuery(this)), src = $iframe.prop('src'); $iframe.prop('src', '').prop('src', src.replace('?autoplay=1', '')); });