Trattoria Dino

Cacciagione, Carne, Pesce


Via San Colombano, 78
50018 - FI

055 790067


La Trattoria Dino ha radici molto lontane. Il bisnonno dell’attuale gestore, Giuseppe Raveggi detto Geppo, gettò le fondamenta dell’attività aprendo una piccola bottega di generi alimentari nel piccolo borgo di San Colombano a poche centinaia di metri dal fiume Arno, appena dopo 36 anni dalla creazione del Regno d’Italia, nel 1897.

La piccola bottega é poi diventata una rinomata Trattoria, un noto punto di ritrovo per tutte le buone forchette fiorentine e non solo, condividendo con le persone le storie della Piana dell’Arno e le sue trasformazioni durante tutto questo secolo di grandi cambiamenti.

Le vecchie ma solide mura della Trattoria Dino hanno infatti assistito agli anni tremendi della Seconda Guerra Mondiale e dell’occupazione tedesca e perfino resistito alle inondazioni del fiume.

Oggi, dopo oltre 100 anni, la Trattoria è ancora della famiglia Raveggi che ha tramandato di padre in figlio i sapori, la qualità e la simpatia delle vecchie trattorie toscane, arrivando alla quarta generazione di osti con l’attuale gestore: Paolo.

Antipasti

ANTIPASTO MISTO TOSCANO, questo piatto si compone di salumi tipici fiorentini e vi aprirà le porte per il vostro viaggio nella CUCINA TIPICA FIORENTINA. Si parte con il PROSCIUTTO TOSCANO quello salato, poi SOPRASSATA, SALAME TOSCANO, la FINOCCHIONA e la sua sorella SBRICIOLONA (quella che si sbriciola), il tutto accompagnato dai tipici crostini fiorentini con i fegatini di pollo, con il lardo di colonnata e con i funghi.
Antipasti con salumi di cinta senese-pecorino e baccelli (fave), salame e fichi ecc.

Primi piatti

LA ZUPPA FIORENTINA PER ECCELLENZA, LA SIGNORA RIBOLLITA preparata con verdure fresche di stagione, cavolo nero, il nostro pane toscano (se possibile pane raffermo di due o tre giorni), qualche trucco e ve la serviamo in tavola. Raccomandiamo di mangiare questa zuppa nel periodo autunno inverno.

LA PAPPA AL POMODORO (VIVA LA PAPPA PAPPA, COL POMO POMO POMO DORO come cantava RITA PAVONE nella sua canzone) zuppa estiva composta da pomodori freschi, basilico, aglio e pane toscano raffermo.

LE PAPPARDELLE SULLA LEPRE O SUL CINGHIALE , queste parlano da sole non aggiungo altro.
Penne strascicate-ravioli burro e salvia-taglierini ai funghi porcini ecc.

Carni e pesce

SECONDI IN UMIDO

Belli sugosi, sono piatti molto appetitosi sconsigliati per chi fa la dieta.
Partiamo con lo STRACOTTO, carne di manzo cotta insieme al sugo (pensate che qualche cliente mi lascia il numero di telefono per essere avvertito quando lo preparo), poi agnello in umido, spalle di agnellini fatte col pomodoro morbide e saporitissime, la francesina ovvero lesso rifatto con le cipolle e il peposo a l’imprunetina raccomandato solo d’inverno .
Salsicce e fagioli, rostinciana in umido, braciole alla contadina ecc.   GLI ARROSTI Come ha scritto LEONARDO ROMANELLI, gli arrosti li facciamo alla vecchia maniera che è meglio! La classica e sempre buona ARISTA carrè di maiale osso comprese, il ROASTBEEF che non è inglese, il COSCIOTTO D’AGNELLO AL FORNOche è la fine del mondo.
Piccione al forno, pollo, tacchino ecc. I FRITTI LA CICCIA (carne) FRITTA: tenerissime fette di manzo tagliate fini passate nell’uovo e poi nel pan grattato, il POLLO fritto, il CONIGLIO e le COSTOLETTE DI AGNELLO, il tutto accompagnato dalle verdure fritte. CARNE ALLA GRIGLIA Parliamo finalmente della BISTECCA! Qui mangerete una ciccia seconda a nessuno per sapore tenerezza e freschezza, ma il foco (fuoco – usiamo il carbone come una volta) lo usiamo anche per cuocere delle ottime LOBATINE DI VITELLA o dei succulenti FILETTI.
Rostinciana, salsicce, pollo, bistecche di maiale ecc.

Contorni

I fagioli cannellini sia a l’olio sia rifatti a l’uccelletto e le verdure fritte.
Non ci scordiamo i funghi PORCINI alla griglia o fritti.
Consiglio : il periodo ottimale per mangiare i funghi va da fine maggio a tutto luglio e da fine agosto a tutto ottobre (non sempre).
Prima era buona abitudine finire il pasto con un po’ di formaggio cosa che si è persa; vi possiamo offrire un buon pecorino toscano fresco delle montagne pistoiesi leggermente salato.

Dessert

Lo ZUCCOTTO dolce fiorentinissimo, biscottini di prato, brigidini e vin santo.


Indirizzo:
Via San Colombano, 78 ,
Telefono:
055 790067
Fax:
055 790005
Giorno di chiusura:
Orario estivo: dal 1 giugno al 31 agosto saremo chiusi il sabato sera e la domenica, aperto solo su prenotazione.
Email:
info@trattorialocandadino.com
Social:
Carte di credito:
Si accettano tutte le principali carte di credito
Altre informazioni: