INDO.VINO


via Pozzuolo 30/A
52045 - AR

0575 642049


L’edificio che ospita
Indovino è stato costruito negli anni Settanta. All’epoca vi risiedeva una
fabbrica di occhiali. Della struttura originale non è rimasto granché, se non
l’imponente porta in ferro all’entrata, probabilmente di manifattura greca e
risalente all’Ottocento. La cura che è stata data nell’arredamento ha
rispettato i materiali primari della casa, vale a dire complementi d’arredo in
corion e cemento armato, con mobilio di seconda mano, proveniente da
occhialerie francesi.

Il complesso é
circondato da un parco in cui vi sono più di trenta specie di piante, alcune
delle quali rare, come i due alberi di sophore nel giardino secondario, oltre a
un orto, sia per le piante officinali, sia per le colture e semenze di
stagioni, da noi creato e concimato biologicamente, nel rispetto della natura e
delle materie prime che vengono poi impiegate nella preparazione dei piatti.

Il tutto è gestito da
due soci: Ivan, lo chef, che viene da Cantù, vanta una decennale esperienza
nelle cucine di alto livello di tutta Italia con la passione della cucina
espressa e il più qualitativamente alta possibile; Claudia, il sommelier,
che, dopo varie esperienze lavorative e culturali per ampliare la sete di
conoscenza nel panorama enogastronomico, ha deciso di stabilirsi e curare l’atipica
carta del vino del posto.

 


Indirizzo:
via Pozzuolo 30/A ,
Telefono:
0575 642049
Giorno di chiusura:
lunedì
Email:
vannozziclaudia@gmail.com
Social:
Carte di credito:
si
Altre informazioni: