Ricetta antichissima, assume vari nomi in Toscana: calda calda a Carrara, cecina in Versilia, altrove farinata di ceci, ma raggiunge la sua apoteosi a Livorno, dove la torta di ceci, gustata dentro ad un panino o una focaccia prende il nome di 5 e 5: lo street food per eccellenza insieme ad un bicchiere di spuma bionda. 

La torta di ceci è ottima quando viene preparata nel forno a legna e fiamma viva, ma si può realizzare anche a casa, questa è la ricetta per una teglia di per una teglia da 90 cm, ovviamente le dosi vanno adattate alle dimensioni della teglia. L’importante è che comunque l’impasto non superi il mezzo cm di liquido sulla teglia.

Ingredienti

1 kg di farina di ceci, 

3 l d’acqua, 

450 g d’olio di semi di arachidi, 

60 g di sale

Preparazione

Mettere la farina di ceci in una ciotola capiente. 

Aggiungere l’acqua e il sale e mescolare con una frusta per amalgamare bene. Coprire con un piatto.

Ogni tanto mescolare ulteriormente e togliere l’eventuale schiuma che si sarà formata.

Lasciare riposare almeno un’ora, meglio se di più.

Scaldare il forno a 220 gradi, versare l’olio in una teglia tonda e larga, formando uno strato sottile di un millimetro circa.

Versare l’impasto d’acqua e farina nella teglia, dopo averlo mescolato. 

Con un cucchiaio di legno distribuire uniformemente l’olio che sarà salito in superficie, ma senza toccare il fondo in modo da lasciare integro il velo d’olio che lo ricopre.

Infornare per 35-40 minuti fino a che la superficie sarà diventata dorata e quasi color nocciola.

Servire calda appena sfornata con una macinata di pepe.


jQuery('#popmake-89585') .on('pumBeforeClose', function () { var $iframe = jQuery('iframe', jQuery(this)), src = $iframe.prop('src'); $iframe.prop('src', '').prop('src', src.replace('?autoplay=1', '')); });