Pisello mugellano


Il Pisello mugellano (chiamato anche Baccellone o Nostrale del Mugello) è un pisello dal gusto dolce e molto saporito.

Descrizione del prodotto

Si tratta di un pisello rampicante ramificato “a tutta frasca” che cresce vigoroso a sviluppo indeterminato fino a 1,5-2 m (taglia alta), a fusto cilindrico non scanalato. Il baccello, quasi cilindrico senza strozzature, è lungo dagli 8,5 ai 10 cm (stilo incluso, di 0,4 cm, leggermente appuntito e curvato), di colore verde chiaro, diritto, con sezione trasversale ellittica, dimensione alla raccolta di almeno 2 cm circa e tipico picciolo lungo anche 15 cm.

La superficie dei legumi non presenta striature ed ha una tessitura appena rugosa. Il seme, di color verde chiaro uniforme da fresco, è piuttosto grosso, di forma rotondeggiante e, da secco, liscio-appena rugoso. Il pisello mugellano ha buccia abbastanza fine che tuttavia indurisce molto velocemente con perdita della dolcezza, se non raccolto al momento giusto.

Si dice che tali piselli, chiamati “nostrali”, sono veramente diversi dagli altri ed assai apprezzati dai consumatori perché molto dolci e saporiti.
Essendo una varietà a rischio di erosione genetica, il pisello mugellano è stato iscritto nel repertorio regionale delle risorse genetiche autoctone. Un campione del seme è conservato presso la Banca Regionale del Germoplasma (B.R.G.) di Lucca.


Categoria
Prodotti vegetali allo stato naturale o trasformati
Zona di produzione

Il Pisello Mugellano viene coltivato in un comprensorio collinare negli immediati dintorni di Scarperia, in provincia di Firenze, ad un’altitudine di circa 370 m s.l.m.