Nettare di Capraia


Categoria:
Prodotti di origine animale (miele, prodotti lattiero caseari di vario tipo escluso il burro);

1. Denominazione del Prodotto:
Nettare di Capraia

2. Sinonimi:
Miele di Capraia

3. Descrizione sintetica del prodotto:
Il nettare di Capraia è un miele millefiori di consistenza fluida, leggermente opalescente, color ambra; il profumo è aromatico, leggermente floreale. Il sapore è lievemente amaro e si avverte la presenza del cardo. Si trova confezionato in vasetti di vetro da 40 e 250 grammi.

4. Territorio interessato alla produzione:
Isola di Capraia.

5. Produzione in atto:
r scomparso r a rischio r attivo

6. Descrizione dei processi di lavorazione:
Il miele viene estratto dai favi per mezzo di centrifuga, quindi filtrato attraverso due filtri di metallo ed un filtro a sacco direttamente nel maturatore dove viene lasciato a decantare fino a che in superficie non si forma una leggera schiuma (almeno 25-20 giorni); quindi viene messo nei vasetti di vetro senza subire né pastorizzazione né altri trattamenti termici.

7. Materiali, attrezzature e locali utilizzati per la produzione:
s Banco disopercolatore in acciaio inox
s Smielatore elettrico
s Maturatori in acciaio inox
s Filtri in acciaio
s Filtro a sacco in tessuto

8. Osservazioni sulla tradizionalità, la omogeneità della diffusione e la protrazione nel tempo delle regole produttive:
Il miele viene da sempre prodotto a Capraia: un tempo il prodotto era destinato a poche famiglie. Dal 1873, con l’insediamento di una Colonia penale agricola, la produzione è aumentata e per tutte le famiglie dell’isola il miele di Capraia è diventato un valido integratore alimentare. Dai bugni rustici di un tempo, siamo oggi passati alle arnie tradizionali, lasciando inalterati l’aroma e le proprietà del miele.

9. Produzione:
La maggior parte di prodotto viene venduto in zona direttamente in azienda o a negozi locali; solo una piccola parte viene venduta nel resto della Toscana.