- Vetrina Toscana - https://www.vetrina.toscana.it -

Miele millefiori toscano

Il Miele millefiori toscano è un miele che proviene da una quantità e una varietà di fiori non precisata. Ciò significa che può avere sapori, profumi e colori diversi in base all’anno di produzione.

Descrizione del prodotto

Il Miele millefiori toscano proviene da molte specie floreali e racchiude in sé i pregi dei numerosi nettari da cui deriva. Ha consistenza fluida e granulosa, sapore dolciastro con retrogusto amarognolo, colore che varia dal giallo-verdognolo al marrone-blu. Si produce da maggio a settembre.

Cenni storici

La produzione del miele millefiori, come per altri mieli monofloreali, è storicamente presente in tutto il territorio toscano ed ha costituito per lungo tempo un’integrazione delle produzioni principali nelle aziende agricole. Il miele, per sua natura, riproduce l’unicità dell’ambiente da cui deriva e ne distilla gli elementi che lo contraddistinguono, dando luogo ad un alimento unico e irripetibile. I diversi areali rendono peculiare il patrimonio di essenze nettarifere da cui il miele millefiori è composto: per questo ogni area geografica “produce” un miele caratteristico e riconoscibile.

Ricette e tradizioni

È ottimo per i dolci e da sempre è stato utilizzato come alimento energetico e ricostituente. Ad esempio, il miele viene impiegato per preparare la ricetta del panforte di Siena IGP [1], il simbolo delle festività natalizie; è anche uno degli ingredienti fondamentali per portare a tavola i cavallucci, dolcetti senesi a base di canditi, spezie e frutta secca.

Al miele millefiori toscano si abbinano perfettamente i formaggi, in particolare il Pecorino Toscano DOP [2] e può arricchire anche i secondi piatti di carne, come brasati e arrosti.

Categoria
Prodotti di origine animale (miele, prodotti lattiero caseari di vario tipo escluso il burro)
Zona di produzione

Il Miele millefiori viene prodotto in tutta la Toscana.