Focaccia bastarda di Pitigliano


La focaccia bastarda è un prodotto dolce tipico di Pitigliano, realizzata nel periodo pasquale.

Descrizione del prodotto

La focaccia bastarda è un dolce che ha una particolare forma a “fungo” perché durante la cottura una parte dell’impasto fuoriesce dal bordo del “testo” assumendo una classica forma a scudo. La base cilindrica è ottenuta dalla forma naturale del recipiente che contiene la focaccia in fase di cottura.

Gli ingredienti per l’impasto sono: lievito naturale, farina, uova, zucchero, acqua, ricotta, vin santo, arancia e vaniglia. Una volta amalgamati gli ingredienti, l’impasto viene fatto lievitare e successivamente diviso in parti della dimensione voluta. Ogni parte è posta in un “testo” (recipiente per la cottura) all’interno del quale deve completarsi la seconda fase di lievitazione.Una volta completata la lievitazione, la parte superiore, che poi uscirà dal bordo del “testo”, viene dorata con albume d’uovo; il tutto si inforna per circa 1 ora a temperatura moderata.

Cenni storici

La focaccia bastarda viene chiamata così perché la pasta, durante la cottura, fuoriesce dal contenitore assumendo una particolare forma a fungo. Il prodotto fa parte della tradizione contadina.

Ricette e tradizioni

La focaccia bastarda viene prodotta esclusivamente nel periodo pasquale.



Tipologia prodotto
Pat
Categoria
Paste fresche e prodotti della panetteria, della biscotteria, della pasticceria e della confetteria
Zona di produzione

La focaccia bastarda è tipica del comune di Pitigliano, provincia di Grosseto.