Brecciotto di Roccalbegna


Il Brecciotto di Roccalbegna è un dolce di fine pasto che viene generalmente accompagnato da vini passiti o liquori.

Descrizione del prodotto

Il brecciotto di Roccalbegna è un biscotto dalla forma irregolare, dal colore giallo pallido, dorato; l’aroma è caratterizzato dall’essenza di anice e dal profumo di vino.

In un recipiente si lavorano gli ingredienti liquidi (olio, vino bianco o rosso) con lo zucchero e gli anici, aggiungendo gradualmente la farina, fino a realizzare un perfetto amalgama dalla giusta consistenza. L’impasto ottenuto viene posto sopra una spianatoia e i brecciotti vengono ottenuti strappando dall’impasto dei pezzettini con la sola pressione delle dita. Posti in un teglione preventivamente unto con olio, vengono cotti in forno per mezz’ora ad una temperatura di 180°-200°C.

Cenni storici

Oggi come in passato, la sera del 14 agosto per il paese non è un giorno qualunque: i forni sbuffano e riscaldano l’aria con profumi di pane, di anice, di vino mischiato a farina e zucchero. Gli abitanti cominciano presto ad allestire la Sagra del Biscotto e i presenti fanno sicuramente colazione con il Biscotto Salato, una treccia dura e croccante, a fine pranzo arrivano i Brecciotti e Vin Santo e a merenda il Biscotto di Mezz’Agosto con il suo aroma di pane fresco e vino.

Ricette e tradizioni

Il Brecciotto di Roccalbegna prende il suo nome dalla forma, allusiva al pietrisco di cava. Il Brecciotto si consuma generalmente come dolce di fine pasto accompagnato da vini passiti o liquori.
Il 15 agosto si tiene a Roccalbegna, organizzata dalla Proloco, la Sagra del biscotto salato di Roccalbegna e del brecciotto.


Categoria
Paste fresche e prodotti della panetteria, della biscotteria, della pasticceria e della confetteria
Zona di produzione

Si produce nel comune di Roccalbegna, provincia di Grosseto.