venerdì 17 Giugno 2022


9.481 euro raccolti a favore di Fondazione ANT Italia Onlus, circa 300 partecipanti, 10 chef, 3 pasticceri, 2 cocktail bar delle province di Pistoia e Prato. Un menù d’eccezione con ricette toscane rivisitate in chiave contemporanea. Tanti partner e realtà del territorio che hanno contribuito a rendere possibile l’evento.

Sono questi i numeri della Degustazione Contemporanea, l’iniziativa promossa da Confcommercio Pistoia e Prato, Vetrina Toscana – il progetto di Regione e Unioncamere Toscana che promuove ristoranti, botteghe e produzioni di qualità che esprimono l’identità del territorio e valorizza la cultura enogastronomica come attrattore turistico – e Camera di Commercio di Pistoia e Prato, con il patrocinio del Comune di Prato

Mercoledì 15 giugno gli spazi del Beste Hub di Prato si sono riempiti di emozioni, di sapori del territorio e di creatività, facendo approdare per la prima volta La Toscana in Bocca sul territorio pratese.

I partecipanti sono stati coinvolti da un percorso sublime fatto di eleganti monoporzioni che portano in luce i sapori della tradizione toscana – valore fondante alla base de La Toscana in Bocca – vestiti di contemporaneità. 

Un elemento, quest’ultimo, in linea con la scelta della location: gli spazi del Beste Hub nascono infatti dall’Ex Lanificio Fortunati e rivolgono uno sguardo al futuro attraverso un recupero di desing.

Il tutto, poi, con un fine solidale: l’intero contributo della serata è stato donato a Fondazione ANT Italia Onlus, tra i pionieri dell’assistenza domiciliare ai malati di tumore.

Protagonisti di Degustazione Contemporanea sono stati per la parte della ristorazione Enoteca Baldovino di Pistoia, La Bussola da Gino di Quarrata, L’Amante della Bistecca di Carmignano, Rifugio della Saida di Cutigliano, Ristorante da Lorenzo di Montecatini Terme, Ristorante Il Capriolo di Prato, Ristorante Logli di Prato, To Wine Vino e Cucina di Prato, Toscana Fair di Pistoia, Trattoria La Bettola di Pistoia. Insieme a loro, i dessert sono stati creati da Il Taba Dolce di Latte di Pistoia, Pasticceria Mearini di Quarrata, Pasticceria Nuovo Mondo di Prato. Il beverage è stato a cura a Le Barrique Prato, Voronoi e Michi di Pistoia.

I vini sono stati serviti da AIS- Associazione Italiana Sommelier grazie al contributo delle cantine Val delle Rose, Tenute della Famiglia Cecchi, Fèlsina, Capezzana.

Il caffè è stato offerto da Moka J-Enne, mentre Opificio Nunquam ha fornito i liquori per i cocktail.

A garantire il livello degli ingredienti utilizzati è stato Zona che si conferma fornitore ufficiale, rafforzando il legame con La Toscana in Bocca, portato avanti fin dalla sua prima edizione. 

Si ringraziano Consiag, Main Sponsor dell’evento, gli sponsor BCC Banca Alta Toscana e Generali e i fornitori Interpack e Alex Alberghiera.

L’intrattenimento è stato un elemento distintivo della serata grazie alla collaborazione con Fonderia CultArt: i ritratti del paint artist Edoardo Nardin hanno attirato l’attenzione di tanti partecipanti e la musica di Oras Dj ha creato un clima tipicamente conviviale, caratteristico de La Toscana in Bocca.

La serata è stata presentata da Simone Gai.

La Toscana in Bocca: chi siamo?

La Toscana in Bocca nasce nel 2014 a Pistoia e si afferma subito come kermesse di spicco dell’enogastronomia regionale. Svolta su più giorni in uno dei ponti di Primavera, è diventata presto un appuntamento fisso per cittadini e visitatori provenienti da tutta Italia, arrivando a richiamare fino a 50mila visitatori in cinque giorni. Oltre ogni anno i ristoranti e circa 15 i produttori coinvolti nell’iniziativa che negli anni ha portato sul palco ospiti del settore di fama nazionale e ha visto la partecipazione di chef stellati.

I due anni di pandemia hanno imposto uno stop forzato all’evento che ha colto l’occasione per rinnovare il gruppo di lavoro dei ristoratori, rafforzando la sinergia fra i territori di Pistoia e Prato che si è manifestata lo scorso novembre durante la tradizionale Cena di Gala natalizia.

Oggi la manifestazione è pronta a fare il proprio ingresso a Prato e, per farlo, ha organizzato una serata di beneficienza in stile contemporaneo il cui ricavato è stato interamente devoluto a Fondazione ANT Italia Onlus.


La Toscana in Bocca 2022, raccolti 9.481 euro a favore di Fondazione ANT Italia Onlus

Potrebbe interessarti

jQuery('#popmake-89585') .on('pumBeforeClose', function () { var $iframe = jQuery('iframe', jQuery(this)), src = $iframe.prop('src'); $iframe.prop('src', '').prop('src', src.replace('?autoplay=1', '')); });