martedì 9 Luglio 2024


Il Consorzio di Tutela della Cinta Senese DOP ospiterà l’11 luglio 2024 il quinto incontro del Percorso In-Formativo “Allevare la Cinta Senese. Benessere animale e tecniche di allevamento” presso la sua sede in Piazza G. Matteotti n. 30, (c/o Camera di Commercio Arezzo-Siena).

L’evento, organizzato in collaborazione con il Centro Ricerche “scientia Atque usus” per la Comunicazione Generativa ETS (Centro Ricerche sAu), rappresenta una tappa fondamentale in un ciclo di incontri destinati a migliorare le pratiche di allevamento e il benessere degli animali.

Il Percorso In-Formativo, nato dall’esigenza di rispondere alle sfide quotidiane degli allevatori e delle allevatrici, è stato ideato per fornire risposte concrete ai problemi di ambito veterinario che i soci affrontano nella gestione della Cinta Senese. Raccogliendo i bisogni delle imprese consorziate, il Consorzio ha progettato una serie di sessioni formative con l’obiettivo di estendere progressivamente tali attività a tutti i consorziati.

Dopo il primo incontro, inoltre, con una visione che va oltre la semplice assistenza veterinaria, il Consorzio di Tutela ha avviato un programma di apertura a collaborazioni significative con istituzioni, associazioni e operatori  afferenti ad ambiti diversi. Questa strategia mira a integrare competenze e prospettive nuove, arricchendo l’offerta formativa e valorizzando ulteriormente la Cinta Senese DOP, anche come matrice di un modello di sviluppo territoriale che possa essere di esempio per l’intero comparto agricolo.

Come sostiene Massimo Guasconi, Presidente della Camera di Commercio di Arezzo-Siena, «la valorizzazione delle produzioni di eccellenza, soprattutto di quelle maggiormente legate alle nostre tradizioni, come la Cinta Senese, costituisce un fattore di crescita importantissimo per l’intero comparto agricolo, oltre ad aumentare l’attrattiva dell’offerta enogastronomica dei territori. Grazie all’impegno del Consorzio e dei suoi soci, la DOP si sta distinguendo non solo per i successi sul mercato ma anche per la particolare attenzione dedicata al benessere animale, alla sicurezza alimentare e alla sostenibilità. Un esempio di innovazione che dovrebbe essere seguito da altre associazioni e consorzi zootecnici e che Camera di Commercio intende sostenere nell’interesse dell’economia della nostra provincia».

L’evento rappresenterà un’opportunità unica per presentare un percorso di collaborazione e dialogo volto a sostenere le aziende consorziate. Questa iniziativa coinvolgerà esperti e studiosi del settore con l’obiettivo di migliorare la salute animale, promuovere la collaborazione scientifica e valorizzare la Cinta Senese DOP.  Determinante per l’organizzazione dell’evento è stata la volontà di rafforzare le sinergie tra le istituzioni e il Consorzio, con l’obiettivo di consolidare una rete che contribuisca alla crescita e alla sostenibilità del settore e delle comunità locali.

«Il Consorzio di Tutela della Cinta Senese DOP è stato fondato con l’intento di supportare i nostri soci in ogni aspetto della loro attività» – afferma il Presidente del Consorzio Nicolò Savigni – «Le sfide che affrontano sono numerose e richiedono soluzioni pratiche e immediate. A questo proposito, vogliamo che il Consorzio diventi un punto di riferimento non solo per gli allevatori e le allevatrici, ma per tutti coloro che credono nella qualità del prodotto e nella tutela del benessere animale. Oggi, con la presenza di esperti di alto profilo e la partecipazione attiva di tutti voi, stiamo costruendo le basi per un futuro di eccellenza e sostenibilità».

Luca Toschi, Presidente del Centro Ricerche sAu, ribadisce l’importanza di una comunicazione che vada oltre la semplice promozione del prodotto, e di come sia fondamentale raccontare la storia e i valori che la Cinta Senese rappresenta, integrando tradizione, qualità e sostenibilità in una narrazione che abbracci la cultura, il territorio e le persone che con dedizione lavorano per preservare e promuovere questo patrimonio unico. In questo contesto, afferma «La Cinta Senese non è solo un prodotto agricolo di eccellenza; è un simbolo di tradizione, qualità e sostenibilità. Comunicare i valori di questa razza significa raccontare una storia che va oltre il semplice prodotto alimentare. È una storia che abbraccia la cultura, il territorio e le persone che dedicano la loro vita a preservare e promuovere questo patrimonio unico. Comunicare i valori della Cinta Senese significa costruire un ponte tra passato e futuro, tra tradizione e innovazione. È un compito che richiede creatività, passione e una profonda comprensione del prodotto e delle sue radici. Sono convinto che, lavorando insieme, possiamo rafforzare la percezione e l’apprezzamento della Cinta Senese a livello locale, nazionale e internazionale, garantendo che questa razza straordinaria continui a prosperare per le generazioni future».

Il quinto incontro del Percorso In-Formativo si svolgerà presso la sede Consorzio di Tutela della Cinta Senese DOP, Piazza G. Matteotti n. 30, (c/o Camera di Commercio Arezzo-Siena) e online.

Come di consueto, si lascerà ampio spazio alle domande dei partecipanti.


esemplari di cinta senese

Potrebbe interessarti