martedì 9 aprile 2013


Lo scorso fine marzo il presidente della Toscana Enrico Rossi si è aggiudicato il premio “Personaggio dell’anno dell’enogastronomia e della ristorazione” promosso da Italia a Tavola.

Il riconoscimento al governatore è nato dal suo impegno per lo sviluppo delle strutture ricettive, del commercio e delle produzioni locali. Un impegno che nell’azione della Regione è strettamente connesso alla valorizzazione del territorio, del paesaggio, della cultura e delle tradizioni locali.

Ringraziando per il riconoscimento ricevuto, il presidente Rossi ha voluto ricordare l’esperienza virtuosa di Vetrina Toscana: “Con i suoi 800 ristoranti, 300 negozi e circa 1000 produttori costituisce una rete che fa vivere e valorizza sul territorio l’integrazione che è alla base di quella che, con una brutta parola, è ormai da tutti conosciuta come filiera corta”.

Accorciare la filiera è la parola d’ordine che da tempo la Toscana segue in agricoltura, una linea – ha chiuso il presidente – che si sposa con le iniziative di valorizzazione del territorio, delle produzioni tipiche e della ristorazione che di queste produzioni costituisce uno dei principali destinatari”.



Potrebbe interessarti